EconomiaTorino

Sciopero taxi Torino 20 e 21 luglio: revoca a causa della crisi di Governo

Lo sciopero taxi previsto a Torino e in tutta Italia per il 20 e 21 luglio 2022 è stato revocato a causa della crisi di Governo in corso

Annullato lo sciopero taxi previsto a Torino e in tutta Italia il 20 e 21 luglio 2022. La causa è l’attuale crisi di Governo in corso che ha paralizzato l’avanzamento dell’approvazione del DDL Concorrenza. Lo comunicano tramite una nota le sigle sindacali FIT, CISL, UNICA, CGIL, UGL TAXI, FEDERTAXI CISALUTI, TAM SATAM-CLAAI, USB TAXI OR.SA TAXI, UNIMPRESA URITAXI e FAST CONFSAL.

Sciopero taxi Torino oggi 4 aprile 2022: Tangenziale bloccata
Immagine da: Pixabay

Il comunicato

“In considerazione della conclamata crisi di governo in atto, con la quale risultano interrotti i lavori del parlamento ed in particolare della Commissione industria della camera dei deputati, dove dovrebbe essere affrontata la questione della riforma del comparto taxi, si è ritenuto opportuno revocare il fermo nazionale del servizio previsto per le giornate del 20 e 21 luglio”, si legge nel comunicato.

“In attesa di sviluppi relativi all’attuale situazione di crisi, i rappresentanti del comparto torneranno a riunirsi nei prossimi giorni, al fine di mantenere alto il livello di attenzione sull’approvazione dell’articolo 10 del ddl concorrenza, e valutare eventuali nuove forme di protesta con la proclamazione di un nuovo sciopero”, proseguono i sindacati.

“Non siamo infatti intenzionati a concedere alcuna delega in bianco a nessun Governo. Per intervenire sul comparto e per noi l’unica strada percorribile è quella dello stralcio dell’articolo 10, tanto più alla luce delle numerose e vergognose commistioni che stanno emergendo grazie all’inchiesta “UBER FILES”, tra ambienti istituzionali e strutture di pressione di vario tipo, studi professionali, uomini d’affari, think tank pseudo liberali, affinché le norme del comparto taxi, vengano riscritte in favore delle multinazionali che vogliono deregolamentare il servizio pubblico: Uber, Freenow e Bolt”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Matteo Serani

Laureato in chimica, dopo alcune esperienze nel settore petrolchimico approdo nel mondo digital come Editor, coniugando la passione per il viaggio a quella per il web. Ho un forte interesse per il mondo dei motori a 360° gradi e in particolare si appassiona di moto, aerei e vecchi diesel.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disabilita il blocco della pubblicità

Gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito sono sicuri al 100% e non sono invasivi... Perché vuoi bloccarli? Senza la pubblicità questo sito non potrebbe esistere. Per proseguire ti invitiamo a disabilitare il tuo AdBlocker o ad inserire "Notiziario Del Web" in White List.