LifestyleTorino

Museo della RAI a Torino: viaggio nella storia della comunicazione

Whatsapp Segui NDW anche dal nostro nuovo CANALE WHATSAPP SEGUICI

Il Museo della Radio e Televisione Rai di Torino, un viaggio affascinante nella storia della radiodiffusione e della TV

Il Museo della Radio e Televisione RAI, situato nel cuore di Torino in Via Verdi 16, è un luogo ricco di storia e di significato culturale. Quest’anno, mentre celebriamo sia il centenario della radio che i 70 anni dalla prima trasmissione televisiva, il museo emerge come un custode di questa eredità collettiva.

Davide Lessi, assieme al montaggio di Flavia La Gona e Marco Rondoni, ci porta in un tour emozionante di questo spazio, arricchito dalle interviste a Anna Maria Rolando e Alberto Allegranza, figure chiave del museo. Questo luogo non è solo un’esposizione di cimeli, ma un’esperienza immersiva che fonde passato, presente e futuro in un unico, armonico flusso.

Innovazione e fascino

Nel 2020, il museo ha subito una trasformazione radicale, con un nuovo allestimento che ha attirato un numero crescente di visitatori. Questo ha permesso al Museo della Radio e Televisione Rai di Torino di distinguersi come uno dei musei più frequentati della città e dell’intera Italia. La sua ubicazione nel palazzo storico del Centro di Produzione Rai aggiunge ulteriore fascino, fungendo anche da studio aperto al pubblico per produzioni e collegamenti live con i programmi Rai.

Orari di apertura

Il museo è aperto gratuitamente tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:30, escluso il martedì. Durante le festività natalizie, dal 24 dicembre al 6 gennaio 2024, l’orario rimane invariato, con chiusura solo il 25 dicembre. Per gruppi di almeno 10 persone, sono disponibili visite guidate nei giorni feriali non festivi (lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì). Queste visite offrono un’esperienza più profonda e devono essere prenotate inviando una richiesta a museoradiotv@rai.it.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Martina Livelli

Classe 1987, scorpione ascendente acquario e amante dei gatti. Oggi abito a Torino, ma vengo dalla provincia cuneese, quella che l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio dell’Umanità. Mi piacciono poi i libri, le piante, le foto, il vintage, le cose vecchie che si trovano nei mercatini e i posti sinceri come i ristoranti con le tovaglie a quadretti rossi. Scrivo per il NOTIZIARIO DEL WEB dal 2022.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio

Disabilita il blocco della pubblicità

Senza la pubblicità questo sito non potrebbe esistere.

Gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito sono sicuri al 100% e non sono invasivi.

☕ OFFRICI UN CAFFE' 💙

Per proseguire ti invitiamo a disabilitare il tuo AdBlocker o ad inserire "Notiziario Del Web" in White List.