EconomiaItalia

Sciopero benzinai confermato per il 25 e 26 gennaio 2023

L’incontro con il ministro delle Imprese e del Made in Italy non è bastato: sciopero benzinai confermato per il 25 e 26 gennaio 2023

Le organizzazioni dei gestori Faib, Fegica, Figisc-Anisa non hanno reputato soddisfacente l’incontro con il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso. Per questo, i sindacati hanno confermato lo sciopero dei benzinai il 25 e 26 gennaio 2023 a causa delle “posizioni distanti” con il Governo. I distributori dei carburanti attueranno lo sciopero su strade e autostrade per 48 ore: dalle 19.00 del 24 gennaio fino alle ore 19.00 de 26 gennaio. Garantiti i servizi minimi essenziali.

Sciopero benzinai 14 marzo 2022: cosa succede oggi
Immagine da: Pixabay

Per i benzinai è un “Decreto inutile”

 Al centro della polemica, l’obbligo della cartellonistica per l’esposizione del prezzo medio, previsto dal decreto trasparenza. Per Giuseppe Sperduto della Faib questo si traduce in “una penalizzazione: è un decreto inutile. Siamo una categoria che basa il proprio lavoro sulla trasparenza e ora il decreto genera ulteriore confusione. Le nostre stazioni non sono delle frutterie”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Sorgente
TGCom24

Giulia Fogli

Collaboro con NDW dal 2021. Mi appassiona raccontare storie e occuparmi di cronaca, fatti ed eventi della la mia città. Amo occuparmi ogni giorno di cose nuove, scoprirle, approfondirle e mettermi alla prova. Ho un debole per i racconti horror e i film thriller.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disabilita il blocco della pubblicità

Gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito sono sicuri al 100% e non sono invasivi... Perché vuoi bloccarli? Senza la pubblicità questo sito non potrebbe esistere. Per proseguire ti invitiamo a disabilitare il tuo AdBlocker o ad inserire "Notiziario Del Web" in White List.