fbpx
0

I Carabinieri di San Vito dei Normanni hanno fermato un giovane per dei controlli. Questi ha fatto finta di potersi esprimere solo a gesti. Ma la recita è durata poco.

Un 26 enne, interrogato dai carabinieri, si finge sordomuto. Tentava infatti di eludere il controllo dei militari perchè sotto la lingua nascondeva un involucro in cellophane con due grammi di cocaina.

E’ accaduto ieri a San Vito dei Normanni vicino a Brindisi. Il protagonista della vicenda al limite dell’esilarante è un bracciante agricolo di 26 anni di San Vito dei Normanni. Il giovane è stato sottoposto a controllo dai carabinieri del Nucleo Investigativo nella città pugliese.

Alle domande rivoltegli dai militari non ha fornito risposte: ha gesticolato provando a emettere suoni gutturali per far credere di essere sordomuto. Tuttavia i carabinieri non se la sono bevuta e, dopo alcuni accertamenti, hanno confermato che il giovane è normodotato e che comprende tutto perfettamente.

I problemi di linguaggio erano dati da un piccolo “problema” legale. Il giovane sotto la lingua aveva nascosto un involucro in cellophane contenente due grammi di cocaina, della quale non voleva disfarsi. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

Il giovane è quindi stato segnalato alla Prefettura.


Like it? Share with your friends!

0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi