fbpx
0

Una 75enne , neopatentata da qualche mese e residente a Raiano durante la guida, anzi, una delle sue prime guide, ha abbattuto un monumento. Poi è scappata. L’automobilista, che ha causato la distruzione del monumento a ricordo delle vittime delle foibe di Pratola Peligna, è stata rintracciata dalle forze dell’ordine.

La donna ha perso il controllo della sua utilitaria, una Daewoo Matiz, nella notte del 17 agosto. L’auto si è schiantata sulla rotatoria ed ha abbattuto la croce in ferro commemorativa delle vittime delle foibe. Lo schianto ha distrutto anche la targa ricordo.

Tra i primi a visitare il luogo dell’incidente è stato l’assessore alla Cultura, Aldo Di Bacco, che ha avvertito i carabinieri. L’automobilista, dopo essere passata sopra la croce è scappata via. La donna non si è curata in alcun modo del danno.

Croce abbattuta – fonte: reteabruzzo

Gli agenti della polizia municipale di Pratola Peligna hanno rapidamente trovato la colpevole. Il comandante Rossella Marasco insieme al Sindaco Antonella Di Nino hanno espresso il loro disappunto e che «Attiveremo le pratiche per avere il risarcimento del danno».


Like it? Share with your friends!

0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi