ItaliaSenza categoria

Italexit: cosa ne pensano gli italiani nel 2020

Italexit: Vittorio Sgarbi lancia una raccolta firme per seguire l’esempio dell’Inghilterra. Quasi un italiano su due è per l’uscita dall’UE.

Seguiamo gli inglesi. Andiamocene da questa Europa di banchieri e burocrati che serve solo a mantenere privilegi e pagare stipendi inutili. L’Italia può farcela da sola, come ha fatto in passato”. Queste le parole dell’Onorevole Sgarbi, ex deputato di Forza Italia, per annunciare il 13 Giugno, tramite social, una raccolta firme per richiedere al Parlamento un referendum riguardo l’Italexit cioè l’uscita dell’Italia dall’Unione Europea.

Il critico d’arte ricalca poi il suo pensiero lunedì 15 Giugno, sempre su Facebook e Twitter, con un’altra vignetta a cura del Comitato Promotore Libera L’Europa – Uexit. Essa afferma con toni irriverenti l’incapacità di chi governa in questa Ue. Condanna i veti e i diktat di Germania, Olanda e Belgio, l’imposizione di una moneta unica invece di quelle nazionali e il fatto che l’odierna Europa appartenga ad alta finanza e multinazionali piuttosto che ai popoli.

L’ufficio stampa di Vittorio Sgarbi, come riportato da tg24-ore.com , aveva già comunicato il 25 maggio scorso che in tutti i 7.904 comuni italiani ci si potrà recare presso la segreteria comunale per richiedere di sottoscrivere il modulo per il referendum, traguardo per il quale saranno necessarie almeno 50mila firme. Questa, che sembra una cifra mirabile, potrebbe non essere così irraggiungibile. A inizio della quarantena l’Italexit o UscITA sembrava un’ipotesi remota, ad oggi i dati ci dicono che potrebbe essere più che mai attuabile.

La ricerca

A fine Febbraio infatti secondo alcuni studi di ricerca soltanto il 29% degli italiani sembrava propenso all’idea di lasciare l’Unione Europea. Attualmente una ricerca dice il contrario. L’Istituto Affari Internazionali all’Università di Siena, in collaborazione con la Compagnia Fondazione San Paolo, stima che addirittura il 48% della popolazione sarebbe favorevole ad un’uscita dell’Italia dall’Europa. Questi numeri salgono addirittura al 79% quando si parla di quelli rimasti insoddisfatti dagli aiuti ricevuti dall’UE. Quella che anni fa sembrava una vaga speranza dei più euroscettici è diventata una possibilità quantomai concreta.

Sorgente
Ufficio stampa Vittorio Sgarbi
Tags
Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close

Disabilita il blocco della pubblicità

Gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito sono sicuri al 100% e non sono invasivi... Perché vuoi bloccarli? Senza la pubblicità questo sito non potrebbe esistere. Per proseguire ti invitiamo a disabilitare il tuo AdBlocker o ad inserire "Notiziario Del Web" in White List.