fbpx
0

Una figlia adottiva che ha intenzioni poco raccomandabili sembra appartenere ad un classico dell’horror, ma la realtà talvolta supera la fantasia.

Una coppia ignara scopre che la figlia adottiva di 6 anni affetta da nanismo è in realtà una sociopatica 19enne molto pericolosa e, se avete visto il film Orphan del 2009 diretto da Jaume Collet-Serra, probabilmente sapete cosa si sono ritrovati in casa i due genitori nella realtà. O perlomeno è quanto raccontato in tribunale da Kristine Barnett, madre 45enne accusata di abbandono di minore.

Kristine e Michael Barnett, di rispettivamente 45 e 43 anni, sono stati accusati di abbandono di Natalia Grace, la figlia adottiva di origini ucraine, in un appartamento dell’Indiana nel 2013.

La coppia aveva adottato quella che credevano essere una bambina nel 2010. Dopo una lunga attesa, venne loro consegnata una piccola di presunti 6 anni che subito mostrò un comportamento inusuale.

L’accusa delle forze dell’ordine

Kristine e Michael sono stati accusati dalle forze dell’ordine di abbandono di minore perchè la presunta figlia adottiva ha dovuto cavarsela da sola per 3 anni. Nonostante fosse affetta da una rara forma di nanismo e avesse problemi a camminare, la ragazza è riuscita a sopravvivere e denunciare i genitori.

figlia di Kristine Barnett
di Kristine Barnett

Ma in intervista esclusiva al DailyMailTv, Kristine insiste che vi sia stato un imperdonabile errore nel caso: ovvero che al momento del presunto abbandono, Natalia non avesse 9 anni come dichiarava, bensì 22.

Le cose sono poi peggiorate…


Like it? Share with your friends!

0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi