Italia

Errore nel DPCM 3 dicembre: mancano le sanzioni, ma…

Nel DPCM di Natale ci sono i divieti agli spostamenti ma non le sanzioni

  • Il DPCM del 3 dicembre 2020 ha un errore grossolano
  • Secondo quanto sottolineato da Il Sole 24 Ore, gli articoli del decreto sembrano essere sprovvisti di sanzioni
  • Il blocco della circolazione attivo durante le Feste e i suoi relativi divieti non contengono sanzioni
  • Il Dl 158 deroga il precedente, il numero 33, e le sanzioni relative allo stesso non possono essere applicabili
  • Questo perché con il DPCM del 3 dicembre è previsto un blocco della circolazione uniforme su tutto il territorio nazionale

Il blocco della circolazione durante le feste e i relativi divieti non sono accompagnati dalla previsione di sanzioni specifiche per le violazioni, pertanto gli italiani possono circolare tranquillamente senza il rischio di trovarsi una multa?

L’ultimo atto di una serie di limitazioni forse fon troppo restrittive porta con se un errore clamoroso. Il Governo, per fronteggiare il coronavirus, ha introdotto il breve decreto legge del 2 dicembre 2020, n. 158, ossia il provvedimento che introduce limitazioni alla nostra libertà di circolazione durante le prossime festività.

Il blocco della circolazione durante le feste non sono accompagnati da specifiche sanzioni per le violazioni. Il Dpcm è sprovvisto sanzioni per la violazione dei divieti di circolazione. E’ importante rimarcare che non è possibile applicare le sanzioni amministrative previste dai Dl precedenti (ovvero una sanzione compresa tra i 400 e i 1000 euro) in quanto “non congruenti”.

Niente sanzioni per gli italiani

L’ultimo decreto legge (il 158) ha derogato il precedente (il 33). Quest’ultimo conteneva delle sanzioni che non sembrano applicabili ai nuovi divieti. Il Dl 33 prevedeva, ad esempio, sanzioni inerenti a violazioni degli spostamenti interregionali “riguardanti specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree“.

Le sanzioni non si possono applicare in quanto il blocco della circolazione durante le feste è uniforme su tutto il territorio nazionale. Prescinde anche da ogni riferimento all’adeguatezza e alla proporzionalità del rischio epidemiologico: tutte le regioni infatti, come dichiarato anche dal Governo, stanno assumendo progressivamente lo stesso colore giallo.

Regalo di Natale o Svista colossale da incapacità?

Potrebbe essersi trattata di una svista tecnica (cosa non impossibile e soprattutto grave) . In ogni caso, il blocco della circolazione durante le festività non ha sanzioni.

L’unica, possibile, è quella relativa all’articolo 650 del Codice penale, che prevede l’arresto fino a tre mesi o una ammenda fino a 206 euro. Eventualità, questa, che appare alquanto sproporzionata.

Sorgente
Il GiornaleIl Sole24OreGoverno
Continua a leggere

Redazione

Notiziario del Web. Una piccola realtà nel mondo dell'informazione: il nostro obiettivo è la trasparenza dei contenuti e l'equilibrio. Seguici anche sui social!

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disabilita il blocco della pubblicità

Gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito sono sicuri al 100% e non sono invasivi... Perché vuoi bloccarli? Senza la pubblicità questo sito non potrebbe esistere. Per proseguire ti invitiamo a disabilitare il tuo AdBlocker o ad inserire "Notiziario Del Web" in White List.