fbpx
0

Siamo a Rimini e durante un’apparente notte iniziata tranquilla, è iniziato il finimondo. Il titolare dell’hotel Milton, in via Cappellini a Marina centro a Rimini descrive l’accaduto: “Una furia, ci ha devastato l’hotel a calci, pugni e con un estintore e i nostri 190 clienti, tra i quali molti bambini, sono ancora sotto shock”.

L’episodio è avvenuto la notte prima di Ferragosto in un albergo che si trova vicino al più famoso Grand Hotel, ma solo in questi giorni sono stati svelati maggiori particolari della vicenda.

hotel milton devastato 190 sotto shock

Un turista salernitano incensurato di 21 anni intorno alle tre è entrato a torso nudo nella hall e ha dato in escandescenza. Era visibilmente sotto effetto di un mix di droghe e alcool. E’ riuscito ad entrare nella struttura scavalcando il cancello esterno e si è presentato nella hall.

Il proprietario afferma che “A nulla è servito l’intervento del portiere e quello di un cliente alto un metro e novanta e molto grosso. Il giovane era fuori controllo e dopo essersi liberato con violenza è salito ai piani alti“. Da lì è andato avanti tra calci e testate alle porte delle camere, tirando pugni ai vetri e agli specchi.

I testimoni parlano ancora a voce tremante: il ragazzo ha preso un estintore e ha cercato di sfondare ancora le porte delle stanze. I quasi duecento clienti, tra cui 31 minorenni, si sono barricati terrorizzati in attesa che la furia si placasse. 

Nel frattempo sono state chiamate le forze dell’ordine.

Il ragazzo, sempre più esagitato, ha preso l’estintore che brandiva come un’arma e lo ha scaraventato fuori dalla finestra.

ambulanze al lavoro
Ambulanze del 118 (foto d’archivio)

Per fortuna sono poi arrivati i carabinieri che hanno fatto un grande lavoro, sebbene non sia stato per nulla semplice. I militari, nonostante fossero in quattro, non sono riusciti ad avere subito la meglio sul ragazzo esagitato. Uno di loro quando si è avvicinato ha ricevuto un morso al pollice arrivato fino all’osso.

Verso le 5 di mattina il ragazzo è stato immobilizzato anche con l’aiuto di sedativi forniti dai sanitari che sono accorsi nel frattempo all’hotel. Infine è stato arrestato con l’accusa di lesioni, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.


Like it? Share with your friends!

0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi