Piemonte

Commercio di Vicinato in Piemonte: gli investimenti della Regione

Whatsapp Segui NDW anche dal nostro nuovo CANALE WHATSAPP SEGUICI

La Regione Piemonte sta investendo nel rilancio del commercio di vicinato, con un impegno finanziario di oltre 8 milioni di euro

La Regione Piemonte ha recentemente annunciato un significativo investimento nel settore del commercio di vicinato. Con un impegno finanziario di 8.741.777 euro, l’ente regionale ha confermato il sostegno a 35 progetti innovativi nell’ambito dell’ultimo bando del 2023. Questa iniziativa rappresenta un capitolo dell’ampio programma avviato nel 2020, che ha già visto l’allocazione di oltre 23 milioni di euro, interessando più di 600 comuni distribuiti in 77 distretti urbani e diffusi in tutto il territorio piemontese.

Il Consigliere Regionale Andrea Cerutti, esponente del Gruppo Lega Salvini Piemonte, ha espresso grande soddisfazione per i traguardi raggiunti fino ad ora. Ha evidenziato l’importanza strategica di questi investimenti nel promuovere lo sviluppo sostenibile e stimolare l’innovazione nel settore commerciale della regione. Cerutti ha inoltre messo in luce l’importanza di continuare su questa strada, con particolare enfasi sulla pianificazione per il prossimo triennio 2024/2026. Questo nuovo periodo prevederà l’introduzione di strumenti finanziari innovativi, volti a supportare la rigenerazione urbana in sinergia con i fondi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Un impegno prolungato per la crescita sostenibile

In Piemonte, la provincia di Torino si è distinta per il suo impegno nel rinnovamento del settore. Nel 2023, 16 distretti hanno beneficiato dei nuovi finanziamenti regionali, aggiungendosi ai 18 già supportati nel 2022. Tra i progetti finanziati, si distinguono diversi distretti urbani come Rivarolo Canavese, Cuorgnè, Susa, Chieri, Pinerolo, Avigliana, Pianezza, Grugliasco, Orbassano, e distretti diffusi come “la Via delle 5 – Terre da scoprire” a Cavour e “Sacra di San Michele Bassa Valle Susa” a Condove. Questi distretti rappresentano modelli collaborativi tra enti pubblici, cittadini, imprese e associazioni, mirati a sfruttare il commercio come motore per l’innovazione, l’integrazione e la valorizzazione delle risorse locali, con un focus sulla rigenerazione urbana e il miglioramento della qualità della vita nelle città.

Il Consigliere Cerutti ha rafforzato il proprio orgoglio per i progressi fatti nel commercio di vicinato piemontese: “Sono fiero dei progressi compiuti nel commercio di vicinato in Piemonte” – ha commentato – “L’investimento di 8.741.777 euro in 35 progetti innovativi è un segno forte del nostro impegno a rinvigorire il tessuto economico locale. Questo sforzo, iniziato nel 2020, ha già coinvolto più di 600 comuni e rappresenta un passo fondamentale verso lo sviluppo sostenibile e l’innovazione nel commercio regionale. La programmazione per il nuovo triennio 2024/2026, con l’introduzione di nuovi strumenti finanziari, dimostra ulteriormente la nostra visione a lungo termine e l’impegno per la rigenerazione urbana in sinergia con i fondi del PNRR. Proseguendo su questa strada, porteremo il Piemonte verso un futuro economicamente più solido e sostenibile”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Redazione

Notiziario del Web. Una piccola realtà nel mondo dell'informazione: il nostro obiettivo è la trasparenza dei contenuti e l'equilibrio. Seguici anche sui social!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio

Disabilita il blocco della pubblicità

Senza la pubblicità questo sito non potrebbe esistere.

Gli annunci pubblicitari presenti nel nostro sito sono sicuri al 100% e non sono invasivi.

☕ OFFRICI UN CAFFE' ????

Per proseguire ti invitiamo a disabilitare il tuo AdBlocker o ad inserire "Notiziario Del Web" in White List.